Glossario








Scorcio del Chiostro

Il chiostro, a cui si accede dalla chiesa attraverso la porta dei monaci, è a pianta quadrangolare, con le quattro gallerie a copertura semicilindrica - rifacimento della prima metà del settecento - spezzata dalle vele che partono dalle imposte delle porte e dalle bifore.
Il quadrato del chiostro nella pianta bernardina, è il punto di riferimento di tutto il complesso abbaziale, organizzato secondo un'idea distributiva ed è misura delle singole parti che formano un compatto nucleo di edifici rettilinei disposti nei quattro lati. È considerato il "cuore del monastero" perché è il centro della vita dei monaci così come lo è della sistemazione urbanistica


Scorcio del Chiostro

2-3. Ogni lato presenta, verso l'esterno, un'apertura al centro e quattro bifore simmetricamente disposte, separate le une dalle altre dal muro della parete. La bifora è formata da sei colonnine binate di varie fatture - lisce, scanalate, a linea spezzata, tortili - con basi piuttosto uniformi e con semplici modanature.
I capitelli, per lo più a crochet, sostengono un unico abaco rettangolare che regge il doppio archetto a tutto sesto. La bifora centrale sinistra del lato sud ha due capitelli ornati di tre testine raffiguranti, secondo la tradizione, Federico II, Pier delle Vigne e l'abate Giovanni V.


Campana del Chiostro
Campana anticamente utilizzata per chiamare i religiosi impegnati in paricolari mansioni. Sul cartello dipinto direttamente sulla parete è scritto:"SEGNI PER I RELIGIOSI IMPIEGATI - Cellerario, Forasterario, Fornaio, Refettoriero, Cuoco, Portinario. Infermiere, Speziale". Si trova all'interno del chiostro.

Lo spazio interno del chiostro è abbellito da aiuole intersecate da viali che si irradiano dal puteale ottagonale cella cisterna, poggiante su un basamento poligonale con colonnine tonde agli angoli. Lungo il lato orientale del Chiostro, si apre l'elegante portale ogivale, con ai lati due grandi finestre gotiche, che introduce, con una scalinata di pochi gradini, nella Sala Capitolare. La galleria orientale risulta architettonicamente la più movimentata per i numerosi accessi ai locali dei coristi e per la presenza delle due ampie bifore del capitolo.

Madonna della Pace - Mastroianni
Madonna della Pace
Mastroianni - 1942
scultura bronzea presente all'interno del chiostro








L'Abbazia di Casamari